Strofe dipinte di jazz 2009: il programma

 

Laghi  FIPSAS– Viale Trieste a Romans d’Isonzo (Go)

 

Torna a: Strofe dipinte di jazz, tutte le edizioni

 

VENERDI’ 19 GIUGNO 2009

h.18.30 Apertura mostra
h.19.30 Presentazione del libro “La quinta felicità” di Eugenio Azzola
h.20.30 Funambolo Syndicate – Live Jazz
h.22.15 Proiezione Video
h.23.00 Godzilla in riabilitazione – Lettura G. Morgan / Musica E. Saba
h.23.30 Orko Trio – Live JazzCore

 

 

SABATO 20 GIUGNO 2009

h.18.30 Apertura Mostra
h.20.30 Performance di danza contemporanea Associazione Avenal
h.21.00 Adriana Vasques Trio – Live Bossanova e dintorni
h.22.15 La nave dei folli – DayDreaming Project
h.23.15 R.Esistence in dub – Live Dub

 

 

dalle ore 21.00 di Venerdì
lettura di tarocchi, su prenotazione (Linda)

dalle ore 18.30 di Venerdì e di Sabato
apertura stand, esposizioni, cucina, spritz bar …

Ingresso libero e gratuito …
… no zanze zone!!!

 

Torna a: Strofe dipinte di jazz, tutte le edizioni

 

Hanno esposto:

 

PITTURA

ANDREA “STYLE1” ANTONI (Monfalcone)
ALESSANDRO BARBANA (Romans d’Isonzo)
MICHELE BUBACCO (Venezia)
ENRICO COLUSSI (Monfalcone)
EVAMARIE (Trieste)
ALESSANDRA GHIRARDELLI (Latisana)
ERIKA MATCOVICH (Monfalcone)
MISSMAY (SLO/IT)
PAOLO SANT (Romans d’Isonzo)
SINE “Aleksander Ivanovic” (SLO)
ANTON SPACAPAN (SLO)
EDOARDO VENEZIANO (Venezia)

 

FOTOGRAFIA

DANIEL ZORZIN (Romans d’Isonzo)
FILIPPO PETRUZ (Romans d’Isonzo)
SILVIA PROFUMI (Gorizia)
MARIO PUGLISI (Monfalcone)

 

INSTALLAZIONI | SCULTURA

“GHOST” (Villesse)
SARA GALIZA (Monfalcone/Trieste)
VANJA MERVIC (SLO)
SIMONE PAULIN (Fiumicello)
SILVIA PRUDENCIO VARGAS (Pieris)
MATJAZ KRAMAR (SLO)
MICHELE PETRUZ (Doberdò del Lago)
MAURIZIO “Ethan” STERNATIVO (Gorizia)
DEVID STRUSSIAT (Fiumicello)

 

VIDEO

BIBI AGOSTO / ANNA PONTEL (Udine/Aiello)
EDITART |Adriana Bidin / Marino Cecada| (Pieris)
ENZO ZORZIN (Romans d’Isonzo)
A. NOVELLO/T. POLYMENEAS/E. DEMEGLIO (Rotterdam)
ALAN DE CECCO (Cervignano del Friuli)
BLAZ KOSOVEL (SLO)
THOMAS MARCUZZI (Udine)

 

Torna a: Strofe dipinte di jazz, tutte le edizioni

 

Biografie Artisti (aggiornate al 2009):

 

Andrea “Style1” Antoni (pittura)
Nato nel 1980 a Monfalcone (GO).
Laureato in Scienze e Tecnologie multimediali presso l’Università di Udine, lavora come grafico.
Ha iniziato a dipingere nel 1997 i suoi primi graffiti con la tag “Style1”. Nel tempo ha evoluto uno stile tridimensionale personale che consiste nello scrivere le lettere della sua tag disegnando dei nastri che si sviluppano nello spazio fluttuando, arricciandosi ed intersecandosi.
L’originalità del suo stile lo ha portato a dipingere in manifestazioni svoltesi in tutte le principali città italiane, ma anche estere come Eindhoven, Zurigo e Los Angeles.
Numerose le pubblicazioni dei suoi lavori su siti internet, del settore e non, e su riviste nazionali ed internazionali tra cui spicca l’intervista su Contemporary Art di Londra.
SITO: www.style1.org

 

Michele Bubacco (pittura)
Nato a venezia nel 1983
2001: Diploma Liceo Artistico, Venezia
2002 – 2004: Corso di pittura ad olio presso lo studio dell’artista Alessandro Rossi, Venezia.
2005: Corso di vetrofusione con l’artista Miriam Di Fiore
2005 – 2007: Esecuzione per conto di terzi di quadri ad olio, per mercato artistico internazionale.
2006: Incontro con lo scrittore e critico Jean Clair con conseguente critica in forma epistolare.
2008: “Esposizione prima ecco i giovanissimi” presso Villa Brandolini a Solighetto (TV)
Bi-personale presso la galleria In Paradiso, Venezia.
Personale presso il Centro Artistico Aurora, Venezia.
SITO: www.michelebubacco.com

 

Enrico S. Colussi (pittura)
Nato a Vienna nel 1981 da genitori eterozigoti, è omosessuale dalla nascita. E’ alto 1,84, pesa 73 kg. La sua esistenza non ha nessun senso logico.
Quarto di tre figli, non si è mai sposato civilmente. E’ autore di saggi e radiodrammi per la radio bulgara e canadese, in lingua originale.
Cofondatore del circolo anarchico monfalconese, detesta la violenza e la sopraffazione fisica e mentale, è mancino e tridimensionale. Non mette bombe, è miope, pasticcia con i colori.
Dipinge per ricordare e anche per non dimenticare. In questo senso va intesa la sua opera per il 2009.
Partecipa a Strofe dipinte di jazz per il terzo anno consecutivo, esclusivamente perchè è molto amico degli organizzatori che gli offrono una wild-card di redenzione ogni volta.

 

EvaMarie (pittura)
Sono una pittrice autodidatta residente a Trieste, attiva da un paio d’anni…
Il mio lavoro non presta attenzione al dettaglio perchè vuole rimanere sporco ed istintivo seppure l’immagine che arriva ai vostri occhi è pop, lo spirito che la contraddistingue è decisamente punk.
L’uso della tecnologia digitale si scontra nella sua logica semplicistica con l’uomo, con il suo errore e con la  responsabilità temporale …
L’inversione tecnologica lascia spazio alla materia perchè il cervello necessita di un corpo.
Il mio è quindi un lavoro di decostruzione mediatica e di riappropriazione fisica non feticistica.
Acrilico , bombolette , malta , gesso , carta , legno , pc & gang of four.
Ha esposto a Trieste, Milano, Tolmezzo, Staranzano.

 

Sara Galiza (installazione)
sono nata a Trieste, mi sono diplomata presso l’istituto d’Arte E. e U. Nordio, in moda e costume, sempre a Trieste. Poi ho deciso di cambiare aria e mi sono trasferita in “montagna”: a Urbino mi sono specializzata (di solito si dice così) in disegno animato presso la Scuola del Libro.
Ora vivo e lavoro a Trieste (anche questo si dice così, lo usano tutti!!!).
Le prime attività artistiche rilevanti risalgono al 2002. Nel 2003 la prima mostra.
In seguito alla specializzazione lo stile che adottavo cambia radicalmente, ad oggi sono sempre più alla ricerca di un modo con cui dire le cose.
Fra il 2003 e il 2009 ci sono stati un paio di premi e qualche mostra.
Per vedere alcuni dei miei lavori potete visitare la pagina myspace: http://www.myspace.com/434218792

 

Alessandra Ghirardelli (pittura)
Vive e lavora a Latisana (Ud).
Formatasi presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia, si specializza successivamente nel settore multimediale e della computer graphic. Ha trascorso periodi di studio all’estero in Lussemburgo e a Lubiana. Affianca alla propria ricerca artistica l’insegnamento di grafica multimediale e arte nella scuola secondaria. Espone in mostre collettive e personali in Italia e all’estero dal 1994.
SITO: www.alegi.net

 

Bruna Tiberio (installazione)
sono di VILLESSE ( GO ) mi sono avvicinata al mondo dell’ARTE….AUTODIDATTA
esprimendomi con un linguaggio figurativoaffine alle tendenze e alla creatività del mondo degli stilisti di moda, che è l’ambito nel quale lavoro, da parecchi anni.
Nel mio lungo percorso vitale,i miei abiti, amorevolmente creati x il corpo, ora vengono anche rappresentati e immortalati attraverso, ISTALLAZIONI mentre nella ,PITTURA cerco di raccontarmi, attraverso segni d’immagini, di colore e di materia.
Nei miei scritti,assoccio pensieri raccolti dalle mie emozioni.
Con taglio informale,accosto, assemblo,cerco assonanze di segni,grafie e colori.
Tali composizioni si sfaccettano su vari piani di lettura che invito chi le guarda a
scoprire dimensioni diverse da ciò che si vede.
ghost

 

Erika Matcovich (pittura)
Illustratrice a random. in quarta liceo avevo il debito di disegno.

 

miss may (pittura)
was a strange little girl who kept running away from herself and anyone else that tried to get too close. at an early age she discovered magic wands called colour pencils and fell in love. as she grew older in her mind she discovered a secret resort completely ecscluded from reality, a vast ocean of emotion that would never cease to exist. in her early teens she felt as old as a hundred year-old howling woman but no one could hear her cryes as she felt devious little prankster that wore a million masks, each for a diferent person. she learned the gentle art of suffering, her tormented soul would make her pour all her wrath onto canvas…her only way of expression over and over again. her art is her love. her love is her life. her passion brings out the worst in her which she elloquently transforms into images, entrapped forever on her canvas. she continues to explore the human mind to benefit from all it’s forms and deviations. she is angry, subtle, allert, open, direct, emotive, cruel, with a mind of her own and a reason to chase. her paintings speak for her and of her. her paintings deliberate her of her one true quest in life…the blood. the vital sign of a diing corpse, the elixir of desire, strung out between two lovers, the unstopable craving that one needs to get by on a dayly basis, the intricate beauty of a single haemoglobish drop that curls out from underneath where the secrets lie…she needs and she nurtures. and she feels good about it all.
esposizioni:
– “18×18 – 18 artists for 18th October”, presso galeria Infantellina Contemporary, Berlin (Germania), oct-nov 2008, mostra collettiva
– “Trieste Tattoo Expo 2008”, Trieste, nov 2008, mostra collettiva
– “Carnival 23”, AKC Metelkova (club Monokel, club Tiffany), Ljubljana (Slovenia), gen-feb 2009, mostra personale
– “Paranoica androica”, bar Galleria, Monfalcone, gen 2009, mostra personale…
– Mostra collettiva in del 25 aprile, Bar Buzz, Monfalcone, apr 2009
SITO: www.myspace.com/japanesewish (personal)
www.myspace.com/sophietheartist (professional)

 

Vanja Mervič (installazione)
Nato il 13 dicembre 1973 a Koper/Capodistria, Slovenia. Diplomato all’Istituto d’Arte Max Fabiani di Gorizia, frequenta per due anni l’Accademia di Belle Arti di Venezia, si trasferisce poi Milano dove si laurea all’Accademia di Brera.
Nel 1999 ha studiato 3D Multimedia al Hoogeshool di Gent (Belgio) come studente Erasmus.
Dal 2004 ha partecipato ad un corso post laurea relativo a video e new media all’ALU di Ljubljana, corso tenuto da Sreco Dragan.
Nel 2007 ha partecipato al programma Leonardo (International Student Exchange Program) presso la UCOL Wanganui School of Design di Wanganui in Nuova Zelanda.

 

Michele Petruz (installazione)
Classe ’82, realizza opere utilizzando vari materiali, nelle quali però è sempre presente la ceramica. Comincia ad usare questo materiale nel 2003, quando decide di frequentare i corsi organizzati dalla scuola di ceramica “La ghiaia” di Monfalcone. Durante i primi anni sperimenta varie terre,smalti e altri pigmenti, senza realizzare opere di particolare interesse, ma solo (come dice lui) “per vedere come funziona”. Prima di cominciare ad usare questo materiale scolpisce il legno e realizza opere in ferro, con cui ancora adesso completa le proprie opere di ceramica.
Ha al suo attivo una personale, tre mostre collettive di tecniche di ceramica miste ed una collettiva di tecnica Raku*.
*Raku, tecnica giapponese, usata dai vasai già dal 16° secolo; gli oggetti, al momento della fusione degli smalti (900°) vengono rimossi dal forno con delle pinze e lasciati raffreddare all’aria, tuffati nell’acqua o affogati nella segatura di legno duro.

 

Silvia Prudencio Vargas (installazione)
Vive, studia e lavora tra Pieris e Padova.
“Follow me to the moon” (titolo dell’opera e prima esperienza espositiva), è desiderio di conoscenza e completezza.
Permette di osservare da vicino il rapporto dell’artista con il cosmo, andando a sfiorare quella sfera intima e quasi mistica che lo caratterizza.

 

Silvia Profumi – Selva (fotografia)
nata a Roma nel 1982.
Ha studiato Comunicazione a Siena e Padova.
Nel 2006, in Spagna, realizza su commissione dell’associazione per la quale lavora, un reportage fotografico sull’immigrazione a Castellòn. Gli scatti realizzati sulla vita dei gitani della costa orientale, vengono selezionati e successivamente esposti in diversi luoghi della città.
Dal 2007 collabora, come fotografa ed organizzatrice, ad eventi culturali e festival, e fa parte del direttivo dell’associazione culturale ARTerrante di Gorizia.
Attualmente, la sua fotografia è fortemente caratterizzata da una lunga serie di sperimentazioni sul movimento, sotto l’influenza di artisti quali Duchamp, Yelena Yemchuck, Anders Petersen, Sabine Wenzel e Man Ray, tra gli altri.
SITO: http://saelva.blogspot.com

 

Maurizio Sternativo – Ethan (installazione)
Nato nel 1981 a Gorizia, dove vive e lavora.
Artisticamente autodidatta, ha approfondito la pittura, la scultura lignea, e l’installazione.
Partecipa nel 2007 a “Strofe Dipinte di Jazz”, Romans (Gorizia).
L’installazione proposta, che Ethan ama definire “…in sostituzione di me!”, prevedeva che l’acqua, cadendo dall’alto, scolpisse i colori sulla tela a poco a poco, scoprendone il soggetto celato.
Nel 2008, partecipa alla collettiva d’arte SOTTOSOPRA E…, realizzata dall’associazione culturale ARTerrante, presso l’Atelier Bernot di Gorizia, a “Strofe Dipinte di Jazz 2008” a Romans (GO), ed alla collettiva VITTIME&CARNEFICI organizzata da ARTerrante all’interno della rassegna teatrale OMISSIS 08.
Nel 2009 espone a Monfalcone presso il bar Galleria in occasione di uno degli appuntamenti denominati GalleriArt curati dai Laboratori Creativi Dobialab.
SITO: www.myspace.com/______ethan

 

Edoardo Veneziano (pittura)
Nasce a Treviso nel 1979.
Frequenta il Liceo Artistico di Treviso ed è allievo di Francesco Michielin.
Dal 1998 al 2001 lavora presso la bottega di Paolino Libralato, pittore scenografo. Allestimenti scenici di Pier’Alli, Danilo Donati, Ezio Frigerio, Nicolas de Lajartre, Beni Montresor, Pier Luigi Pizzi, Stefano Poda, Edoardo Sanchi, Ezio Toffolutti. Questo lavoro gli permette, offrendo un’alternativa all’Accademia di Belle Arti, di frequentare i corsi di Emanuele Severino alla Facoltà di Filosofia di Venezia.
In seguito realizza manifesti, disegni animati, illustrazioni pubblicitarie, acquerelli, pannelli decorativi per allestimenti pubblici e privati e alcune esecuzioni per la Biennale.
Fa parte del gruppo di 18 artisti partecipanti alla mostra collettiva di Villa Brandolini, a Solighetto (TV), dedicata all’arte degli under 30 sempre nel 2008 espone a Treviso, Nova Gorica (SLO) ed alla galleria In Paradiso a Venezia.

 

ENZO ZORZIN (video)
Nasce a Gorizia il 6 settembre 1984.
Diplomato presso l’istituto d’arte “Max Fabiani” è ora iscritto presso la facoltà di architettura a Trieste.
Da sempre attratto verso il variegato e multiforme mondo dell’arte, si confronta e sperimenta diversi approcci espressivi attraverso l’utilizzo di altrettanti media artistici.

 

FUNAMBOLO SYNDICATE (musica)

Formazione nata dalla realizzazione dello spettacolo teatrale “Moj Kras” prodotto dal teatro Sloveno di Trieste con la regia di Rita Maffei del C.S.S. Teatro Stabile di Innovazione del Friuli Venezia Giulia.
L’idea alla base del progetto è quella di formare un ensamble adatto a creare, oltre al concerto live, altre situazioni sonore e musicali destinate a readings, spettacoli teatrali, film, video, mostre d’arte e quant’altro sfruttando le qualità evocativo-narrative della musica scritta e dell’improvvisazione jazzistica per la narrazione di una storia…
Il concerto è composto da musica originale caratterizzata dalla presenza di parti scritte e arrangiate affiancate da parti improvvisate più o meno liberamente. Alcune delle musice sono state espressamente scritte per teatro e successivamente riarrangiate in “forma brano” mentre altre sono direttamente scritte per l’ensamble.
Il quartetto composto da Sebastiano Crepaldi al flauto traverso, Luca Demicheli al basso elettrico, Ermes Ghirardini alla batteria e da Giorgio Pacorig al piano Fender Rhodes e live electronics sta lavorando alla realizzazione di un CD per la Nota Records di Valter Colle, che vedrà la collaborazione della fumettista Febe Sillani.

www.myspace.com/lucademicheli

 

ORKO TRIO (musica)
Si parla di Jazz Rock, ma non siamo più negli anni ’70, l’irruenza del punk e di certo metal, ma anche di certa improvvisazione radicale hanno lasciato il segno. Una musica decisamente energica e poco incline a compromessi con la melodia quella proposta dal trio composto da Michele Cuzziol batterista proveniente dalla rock band dei Danka e dietro alle pelli anche in gruppi reggae come Rastafischio e Ujamaa, al basso c’è Enrico Giletti componente dei Res_et (jazz/electronica) ed attivo pure in vari altri progetti musicali, ultimo componente del trio è Giorgio Pacorig pianista e tastierista dal corposo curriculum artistico, che passa senza problemi dal jazz più classico a quello più sperimentale fino ad arrivare all’improvvisazione di derivazione free jazz ed al rock, in questa occasione lo troviamo alle prese col piano Fender Rhodes ed il synth Korg MS20.

www.myspace.com/orcotrio

 

ADRIANA VASQUES TRIO (musica)

Adriana Vasques, nata a Milano ed ora triestina adottiva, ha un bagaglio di studi classici e di collaborazioni a cavallo tra jazz e musica brasiliana sia come pianista che come cantante. Nel 2004 ha vinto il Premio Nazionale delle Arti con il quintetto Namòs, con cui ha pubblicato il CD “Sestante”, uscito per l’etichetta Artesuono di Udine. Fra le altre cose è autrice e conduttrice da oltre un decennio di programmi musicali di carattere divulgativo per l’emittente internazionale Radio Capodistria.
A Strofe dipinte di jazz si presenta in trio con il bassista Giovanni Toffoloni, un musicista che ha al suo attivo collaborazioni con artisti di livello internazionale come Tony Scott, Jay Rodriguez (Tito Puente, Ray Barreto), Sandro Gibellini, Andrea Allione, Cheick-Tidiane Seck, Aljosa Jeric, Tomi Puric, Daniele D’agaro, Ocho Rios, La Pandiglia (European salsa orchestra), Neffa ed attualmente è bassista nella band di Jan Plestenjak (la più famosa popstar slovena) e con il batterista triestino, ma da anni trasferitosi a Londra, Davide Giovannini che vanta un curriculum di tutto rispetto in quanto ha lavorato con musicisti del calibro di Steve Winwood, Bjork, Paul McCartney, Marlena Shaw, Pet Shop Boys, Smoke City e Lisa Stansfield e molti altri.

www.myspace.com/adrianavasques

 

DAYDREAMING PROJECT (musica)
DayDreaming Project è un’associazione fondata nel 2007 con sede a Trieste, dedicata all’immagine creativa nelle sue molteplici identità. La sua prima e naturale forma di espressione è Daydreaming Magazine (www.ddmagazine.it) rivista online di immagini d’arte presentate in forma pura, dato a sè stante.
Daydreaming Magazine è organizzato in uscite periodiche che andranno a comporre l’archivio generale, consultabile in qualsiasi momento da chiunque.
A Romans d’Isonzo verrà presentato il progetto teatrale “La nave dei folli”, lavoro creato appositamente per Strofe dipinte di jazz da parte di alcuni componenti dell’associazione triestina.

www.daydreamingproject.com

 

R.ESISTENCE IN DUB (musica)

Nascono nel 2006 dall’incontro di 4 musicisti della provincia di Udine con differenti influenze ed esperienze sonore. Il gruppo si contraddistingue fin dai primordi per l’utilizzo della lingua friulana sia nel cantato che nella composizione e realizzazione delle musiche, fondendo elementi classici della tradizione popolare con stilemi della musica elettronica dub-reggae.
Alla fine del 2006 il complesso comincia a proporre in alcuni locali del Friuli un primo liveset che viene sviluppato ed amplificato nei mesi successivi unendo materiali originali con cover di famosi artisti del circuito dub internazionale.
Nel 2007 il gruppo si esibisce in alcune delle realtà musicali più importanti della regione come “Rototom Sunsplash”, “Cormor Salvadi” e “Festintenda”, nonché in numerosi circoli del triveneto e dell’Emilia Romagna. Nel dicembre 2007 vincono il “Premi Friul”, premio dedicato al migliore gruppo emergente dell’anno con testi in friulano, che gli permette di realizzare l’album d’esordio.
Nel 2008 il gruppo dedica tutte le energie per la creazione del cd dal titolo “Avampuest Dub” che esce sotto l’etichetta “MusicheFurlane Fuarte”/”Alambic Cospiracy” nel novembre 2008. L’album viene registrato e mixato nel “Dub Alchemy Studio” da Paolo Baldini (Africa Unite, The Dub Sync, BR Stylers). Nel frattempo continuano a perfezionare il live set con esibizioni in tutto il triveneto.
I R.esistence in Dub sono Toffo Selektah (operator & live mixer), Dj Tubet (freestyle ed mc), Zen-I (tromba, flicorno, synth) e Doctor P.R. (sax alto, melodica, cori).

www.myspace.com/resistenceindub

 

 

Torna a: Strofe dipinte di jazz, tutte le edizioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *